Designazione e contestazione

I principi generali

Le modalità di contestazione dei verbali di contravvenzione e delle cartelle esattoriali sono disciplinati dagli articoli 529-10 e 530 del Codice di Procedura Penale.

Tali modalità variano a seconda del tipo di verbalizzazione (controllo automatico (radar) o verbale elettronico (Ve)). Per evitare che il ricorso sia respinto, raccomandiamo di seguire attentamente le indicazioni riportate nelle pagine della presente rubrica relative alla vostra situazione.

Per contestare un verbale di contravvenzione od una cartella esattoriale, occorre presentare richiesta d'archiviziazione od un ricorso al funzionario del pubblico ministero (OMP).

Le modalità di contestazione

Per effettuare la procedura, potete scegliere fra due modi di contestazione. Potete :

  •  Effettuare la procedura online su questo sito cliccando sul seguente pulsante :
    DESIGNARE O CONTESTARE ON-LINE
  •  Sia effettuare la vostra procedura tramite invio postale trasmettendo :
    • Il « modulo di richiesta d'archiviazione del verbale » ricevuto unitamente al verbale di contravvenzione
    •  Il « modulo di presentazione del ricorso » eventualmente allegato alla vostra cartella esattoriale.

 

Vostra situazione

Non é più il vostro veicolo od é stato rubato al momento dell'infrazione


divder id_Mob42516 Chevron

Vi trovate nella situazione in cui il vostro veicolo é stato rubato, demolito, ceduto o venduto o siete vittima di un'usurpazione di targa.

Come contestare ?

  • Se desidera contestare l’avviso di contravenzione, la totalità delle pratiche si possono fare on line facendo un clic sul link « Contestare Online » . Si  rispermieranno così le spese di un invio in raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • La contestazione può anche essere inviata tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, all’indirizzo postale dell’Ufficiale del Pubblico Ministero che si trova in calce sulla destra della prima pagina dell’avviso di contravvenzione.

Quale procedura seguire ?

  • Prendere l’insieme dei documenti e giustificativi necessari : il verbale di contravvenzione, la ricevuta della denuncia (nel caso di furto), la ricevuta della presa in consegna per la distruzione del veicolo, una copia del trasferimento  del veicolo o qualsiasi documentazione utile.
  • Se viene scelta l’opzione di fare la pratica Online, si deve seguire un percorso molto semplice in 6 tappe andando sul link : « Contestare Online ».

 

  • Nel caso in cui il vostro veicolo sia stato ceduto o venduto prima della costatazione dell'infrazione, compilate la seconda parte del modulo destinato a raccogliere le coordinate della persona alla quale il veicolo é stato venduto, indicando con precisione tutte le menzioni obbligatorie contrassegnate da un asterisco (*).
  • Datate e firmate il modulo nel riquadro previsto a questo effetto.
  • Allegate l'originale del verbale di contravvenzione o della cartella esattoriale che avete ricevuto.
  • Allegate poi l'insieme dei documenti e giustificativi richiesti : la ricevuta del deposito di denuncia (in caso di furto), la ricevuta dell'avvenuta distruzione del veicolo o qualsiasi altro giustificativo utile.
  • Attenzione : dovete spedire la vostra contestazione con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • Non dovete effettuare alcun pagamento, né deposito.

Non ero alla guida del veicolo e desidero indicare il conducente


divder id_Mob42528 Chevron

Se siete nella situazione in cui avete prestato o noleggiato il vostro veicolo questo riguarda anche i rappresentanti legali di persone giuridiche che desiderino designare un conducente.

Come contestare ?

  • Se desiderate contestare un verbale di contravvenzione, potete effettuare l'integralità della procedura Online cliccando sul seguente link : « Contestare Online ». Risparmierete, in questo modo, le spese di spedizione postale con ricevuta di ritorno. Dovete fornire la copia del vostro verbale di contravvenzione precisando l’identità, le coordinate ed il numero di patente della persona che guidava il vostro veicolo al momento dell’infrazione.
  • Potete anche spedire il vostro ricorso con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, all'indirizzo postale che si trova in basso a destra della prima pagina del vostro verbale di contravvenzione.
  • Se desiderate contestare una cartella esattoriale, potete inoltre effettuare la procedura Online su questo sito. Se optate invece per il ricorso tramite posta, dovrete inviarlo all'indirizzo postale che figura in alto a sinistra della prima pagina della vostra cartella esattoriale.

Quale procedura seguire ?

Se scegliete la procedura Online dovete seguire un percorso semplice in 6 tappe, cliccando sul seguente link : « Contestare Online ».

Se scegliete di contestare per posta dovete seguire le seguenti tappe :

  • Munitevi del modulo di richiesta di archivizione del verbale di contravvenzione (foglio blu) allegato al verbale di contravvenzione che avete ricevuto o del modulo di ricorso eventualmente allegato alla cartella esattoriale.
  • Compilate la prima parte del modulo (cognome, nome, ecc.) facendo attenzione ad indicare tutte le menzioni obbligatorie contrassegnate da un asterisco (*).
  • Contrassegnate la casella « CASELLA N°2 » poi una delle caselle corrispondenti alla situazione del veicolo : prestato o noleggiato.
  • Indicate l'identità, le coordinate e l'insieme degli elementi necessari per designare la persona che guidava il vostro veicolo al momento dell'infrazione. Completare tutte le menzioni obbligatorie indicate da un asterisco(*).
  • Allegate l'originale del verbale di contravvenzione o della cartella esattoriale che avete ricevuto.
  • Datate e firmate il modulo nel riquadro previsto a questo effetto.
  • Attenzione : dovete spedire il ricorso con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • Non dovete effettuare alcun pagamento, né deposito.

Vous contestez la réalité de l'infraction


divder id_Mob75537 Chevron

COMMENT CONTESTER ?

  • Si vous souhaitez contester un avis de contravention, vous pouvez effectuer l'intégralité de vos démarches en ligne en cliquant sur le lien « Désigner ou contester en ligne ». Vous économiserez ainsi les frais d'envoi en accusé réception.
    Vous devrez fournir une copie de votre avis de contravention, présenter les raisons de votre contestation et consigner le montant de l’amende qui vous a été adressée.
  • Vous pouvez aussi envoyer votre contestation par courrier recommandé avec accusé de réception, à l'adresse postale figurant en bas à droite de la première page de votre avis de contravention.
  • Si vous souhaitez contester une amende forfaitaire majorée, vous pouvez également effectuer vos démarches en ligne sur ce site. Si vous choisissez de réaliser votre contestation par voie postale, vous devez l'envoyer à l'adresse postale figurant en haut à gauche de la première page de votre avis d'amende forfaitaire majorée.

QUELLE PROCÉDURE SUIVRE ?

Si vous choisissez de faire vos démarches en ligne, vous devez suivre un parcours simple en 6 étapes en cliquant sur le lien suivant : « Contester en ligne ».

Si vous choisissez de contester par envoi postal, vous devez suivre les étapes suivantes :

  • Munissez-vous du formulaire de requête en exonération (feuillet bleu) joint à l'avis de contravention que vous avez reçu ou du formulaire de réclamation joint à l'avis d'amende forfaitaire majorée.
  • Remplissez la première partie de ce formulaire (nom, prénom, etc.) en veillant à renseigner toutes les mentions obligatoires signalées par un astérisque (*).
  • Cochez la case « CAS N°3 ».
  • Joignez sur papier libre le(s) motif(s) de votre contestation et/ou les motifs de l'absence des renseignements ou des documents demandés.
  • Joignez l'original de l'avis de contravention ou de l'avis d'amende forfaitaire majorée que vous avez reçu.
  • Datez et signez le formulaire dans le cadre prévu à cet effet.
  • Attention : vous devez envoyer votre contestation par lettre recommandée avec accusé de réception.
  • Par ailleurs, vous devez également vous acquitter d'une consignation.

COMMENT CONSIGNER ?

La démarche pour régler la consignation est identique à celle pour payer l'amende. Veuillez consulter la rubrique « Paiement ».

La consignation est, dans les cas visés par les articles 529-10 et 530 du code de procédure pénale, une condition de recevabilité de votre contestation.

Bon à savoir :
  • Si vous consignez par chèque ou carte bancaire, le montant de la consignation sera débité de votre compte bancaire.
  • La consignation n'est pas assimilée au paiement de l'amende et n'entraîne pas de retrait de point sur le permis de conduire.
  • La consignation vous sera restituée à l'issue de votre contestation si l'officier du ministère public classe votre contestation sans suite ou si le juge prononce la relaxe.

Contestate la veridicità dell'infrazione


divder id_Mob42540 Chevron

Come contestare ?

  • Se desiderate contestare un verbale di contravvenzione, potete effettuare l'integralità delle procedure in linea cliccando sul seguente link « Contestare Online ». Risparmierete in questo modo le spese d'invio postali con ricevuta di ritorno. Dovete fornire la copia del vostro verbale di contravvenzione, indicare le ragioni della vostra contestazione e depositare l'importo della multa che vi é stata inviata.
  • Potete anche inviare il ricorso per lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, all'indirizzo postale che appare in basso a destra della prima pagina del vostro verbale di contravvenzione.
  • Se desiderate contestare una cartella esattoriale, potete ugualmente effettuare le procedure Online su questo sito. Se scegliete di fare ricorso per posta, dovete inviarla all'indirizzo postale che appare in alto a sinistra della prima pagina della vostra cartella esattoriale.

Quale procedura seguire ?

Se optate per la procedura Online, dovete seguire un percorso semplice di 6 tappe, cliccando sul seguente link : « Contestare Online ».

Se scegliete di fare ricorso per posta, dovete seguire le seguenti tappe :

  • Munitevi del modulo di richiesta di archiviazione (foglio blu) allegato al verbale di contravvenzione che avete ricevuto o del modulo di ricorso allegato alla cartella esattoriale.
  • Compilate la prima parte del modulo (cognome, nome, ecc.) prestando attenzione ad indicare tutte le menzioni obbligatorie contrassegnate da un asterisco (*).
  • Barrate la casella « CASELLA N°3 ».
  • Allegare su carta libera tutti i motivi del vostro ricorso e/o i motivi dell'assenza di informazioni o dei documenti richiesti.
  • Allegate l'originale del verbale di contravvenzione o della cartella esattoriale che avete ricevuto.
  • Datate e firmate il modulo nel riquadro previsto a questo effetto.
  • Attenzione : dovete spedire il vostro ricorso con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • inoltre dovrete versare un deposito.

Come versare il deposito ?

La procedura per versare il deposito é identica a quella per il pagamento della multa. Consultare la rubrica « Pagamento ».

Il deposito é, nei casi previsti dagli articoli 529-10 e 530 del codice di procedura penale, una condizione di ammissibilità del vostro ricorso.

Buono a sapersi :
  • Se pagate il deposito con assegno o carta bancaria, l'importo sarà addebitato dal vostro conto bancario.
  • Il deposito non é assimilato al pagamento della multa e non comporta il decurtamento di punti sulla patente di guida.
  • Il deposito vi sarà restituito al termine del ricorso se il funzionario del pubblico ministero decide la sua archiviazione o se  il giudice pronuncia il proscioglimento.

Vostra situazione

Non é più il vostro veicolo od é stato rubato al momento dell'infrazione


divder id42516 Chevron

Non ero alla guida del veicolo e desidero indicare il conducente


divder id42528 Chevron

Vous contestez la réalité de l'infraction


divder id75537 Chevron

Vi trovate nella situazione in cui il vostro veicolo é stato rubato, demolito, ceduto o venduto o siete vittima di un'usurpazione di targa.

Come contestare ?

  • Se desidera contestare l’avviso di contravenzione, la totalità delle pratiche si possono fare on line facendo un clic sul link « Contestare Online » . Si  rispermieranno così le spese di un invio in raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • La contestazione può anche essere inviata tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, all’indirizzo postale dell’Ufficiale del Pubblico Ministero che si trova in calce sulla destra della prima pagina dell’avviso di contravvenzione.

Quale procedura seguire ?

  • Prendere l’insieme dei documenti e giustificativi necessari : il verbale di contravvenzione, la ricevuta della denuncia (nel caso di furto), la ricevuta della presa in consegna per la distruzione del veicolo, una copia del trasferimento  del veicolo o qualsiasi documentazione utile.
  • Se viene scelta l’opzione di fare la pratica Online, si deve seguire un percorso molto semplice in 6 tappe andando sul link : « Contestare Online ».

 

  • Nel caso in cui il vostro veicolo sia stato ceduto o venduto prima della costatazione dell'infrazione, compilate la seconda parte del modulo destinato a raccogliere le coordinate della persona alla quale il veicolo é stato venduto, indicando con precisione tutte le menzioni obbligatorie contrassegnate da un asterisco (*).
  • Datate e firmate il modulo nel riquadro previsto a questo effetto.
  • Allegate l'originale del verbale di contravvenzione o della cartella esattoriale che avete ricevuto.
  • Allegate poi l'insieme dei documenti e giustificativi richiesti : la ricevuta del deposito di denuncia (in caso di furto), la ricevuta dell'avvenuta distruzione del veicolo o qualsiasi altro giustificativo utile.
  • Attenzione : dovete spedire la vostra contestazione con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • Non dovete effettuare alcun pagamento, né deposito.

Se siete nella situazione in cui avete prestato o noleggiato il vostro veicolo questo riguarda anche i rappresentanti legali di persone giuridiche che desiderino designare un conducente.

Come contestare ?

  • Se desiderate contestare un verbale di contravvenzione, potete effettuare l'integralità della procedura Online cliccando sul seguente link : « Contestare Online ». Risparmierete, in questo modo, le spese di spedizione postale con ricevuta di ritorno. Dovete fornire la copia del vostro verbale di contravvenzione precisando l’identità, le coordinate ed il numero di patente della persona che guidava il vostro veicolo al momento dell’infrazione.
  • Potete anche spedire il vostro ricorso con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, all'indirizzo postale che si trova in basso a destra della prima pagina del vostro verbale di contravvenzione.
  • Se desiderate contestare una cartella esattoriale, potete inoltre effettuare la procedura Online su questo sito. Se optate invece per il ricorso tramite posta, dovrete inviarlo all'indirizzo postale che figura in alto a sinistra della prima pagina della vostra cartella esattoriale.

Quale procedura seguire ?

Se scegliete la procedura Online dovete seguire un percorso semplice in 6 tappe, cliccando sul seguente link : « Contestare Online ».

Se scegliete di contestare per posta dovete seguire le seguenti tappe :

  • Munitevi del modulo di richiesta di archivizione del verbale di contravvenzione (foglio blu) allegato al verbale di contravvenzione che avete ricevuto o del modulo di ricorso eventualmente allegato alla cartella esattoriale.
  • Compilate la prima parte del modulo (cognome, nome, ecc.) facendo attenzione ad indicare tutte le menzioni obbligatorie contrassegnate da un asterisco (*).
  • Contrassegnate la casella « CASELLA N°2 » poi una delle caselle corrispondenti alla situazione del veicolo : prestato o noleggiato.
  • Indicate l'identità, le coordinate e l'insieme degli elementi necessari per designare la persona che guidava il vostro veicolo al momento dell'infrazione. Completare tutte le menzioni obbligatorie indicate da un asterisco(*).
  • Allegate l'originale del verbale di contravvenzione o della cartella esattoriale che avete ricevuto.
  • Datate e firmate il modulo nel riquadro previsto a questo effetto.
  • Attenzione : dovete spedire il ricorso con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • Non dovete effettuare alcun pagamento, né deposito.

COMMENT CONTESTER ?

  • Si vous souhaitez contester un avis de contravention, vous pouvez effectuer l'intégralité de vos démarches en ligne en cliquant sur le lien « Désigner ou contester en ligne ». Vous économiserez ainsi les frais d'envoi en accusé réception.
    Vous devrez fournir une copie de votre avis de contravention, présenter les raisons de votre contestation et consigner le montant de l’amende qui vous a été adressée.
  • Vous pouvez aussi envoyer votre contestation par courrier recommandé avec accusé de réception, à l'adresse postale figurant en bas à droite de la première page de votre avis de contravention.
  • Si vous souhaitez contester une amende forfaitaire majorée, vous pouvez également effectuer vos démarches en ligne sur ce site. Si vous choisissez de réaliser votre contestation par voie postale, vous devez l'envoyer à l'adresse postale figurant en haut à gauche de la première page de votre avis d'amende forfaitaire majorée.

QUELLE PROCÉDURE SUIVRE ?

Si vous choisissez de faire vos démarches en ligne, vous devez suivre un parcours simple en 6 étapes en cliquant sur le lien suivant : « Contester en ligne ».

Si vous choisissez de contester par envoi postal, vous devez suivre les étapes suivantes :

  • Munissez-vous du formulaire de requête en exonération (feuillet bleu) joint à l'avis de contravention que vous avez reçu ou du formulaire de réclamation joint à l'avis d'amende forfaitaire majorée.
  • Remplissez la première partie de ce formulaire (nom, prénom, etc.) en veillant à renseigner toutes les mentions obligatoires signalées par un astérisque (*).
  • Cochez la case « CAS N°3 ».
  • Joignez sur papier libre le(s) motif(s) de votre contestation et/ou les motifs de l'absence des renseignements ou des documents demandés.
  • Joignez l'original de l'avis de contravention ou de l'avis d'amende forfaitaire majorée que vous avez reçu.
  • Datez et signez le formulaire dans le cadre prévu à cet effet.
  • Attention : vous devez envoyer votre contestation par lettre recommandée avec accusé de réception.
  • Par ailleurs, vous devez également vous acquitter d'une consignation.

COMMENT CONSIGNER ?

La démarche pour régler la consignation est identique à celle pour payer l'amende. Veuillez consulter la rubrique « Paiement ».

La consignation est, dans les cas visés par les articles 529-10 et 530 du code de procédure pénale, une condition de recevabilité de votre contestation.

Bon à savoir :
  • Si vous consignez par chèque ou carte bancaire, le montant de la consignation sera débité de votre compte bancaire.
  • La consignation n'est pas assimilée au paiement de l'amende et n'entraîne pas de retrait de point sur le permis de conduire.
  • La consignation vous sera restituée à l'issue de votre contestation si l'officier du ministère public classe votre contestation sans suite ou si le juge prononce la relaxe.

Contestate la veridicità dell'infrazione


divder id42540 Chevron

Come contestare ?

  • Se desiderate contestare un verbale di contravvenzione, potete effettuare l'integralità delle procedure in linea cliccando sul seguente link « Contestare Online ». Risparmierete in questo modo le spese d'invio postali con ricevuta di ritorno. Dovete fornire la copia del vostro verbale di contravvenzione, indicare le ragioni della vostra contestazione e depositare l'importo della multa che vi é stata inviata.
  • Potete anche inviare il ricorso per lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, all'indirizzo postale che appare in basso a destra della prima pagina del vostro verbale di contravvenzione.
  • Se desiderate contestare una cartella esattoriale, potete ugualmente effettuare le procedure Online su questo sito. Se scegliete di fare ricorso per posta, dovete inviarla all'indirizzo postale che appare in alto a sinistra della prima pagina della vostra cartella esattoriale.

Quale procedura seguire ?

Se optate per la procedura Online, dovete seguire un percorso semplice di 6 tappe, cliccando sul seguente link : « Contestare Online ».

Se scegliete di fare ricorso per posta, dovete seguire le seguenti tappe :

  • Munitevi del modulo di richiesta di archiviazione (foglio blu) allegato al verbale di contravvenzione che avete ricevuto o del modulo di ricorso allegato alla cartella esattoriale.
  • Compilate la prima parte del modulo (cognome, nome, ecc.) prestando attenzione ad indicare tutte le menzioni obbligatorie contrassegnate da un asterisco (*).
  • Barrate la casella « CASELLA N°3 ».
  • Allegare su carta libera tutti i motivi del vostro ricorso e/o i motivi dell'assenza di informazioni o dei documenti richiesti.
  • Allegate l'originale del verbale di contravvenzione o della cartella esattoriale che avete ricevuto.
  • Datate e firmate il modulo nel riquadro previsto a questo effetto.
  • Attenzione : dovete spedire il vostro ricorso con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.
  • inoltre dovrete versare un deposito.

Come versare il deposito ?

La procedura per versare il deposito é identica a quella per il pagamento della multa. Consultare la rubrica « Pagamento ».

Il deposito é, nei casi previsti dagli articoli 529-10 e 530 del codice di procedura penale, una condizione di ammissibilità del vostro ricorso.

Buono a sapersi :
  • Se pagate il deposito con assegno o carta bancaria, l'importo sarà addebitato dal vostro conto bancario.
  • Il deposito non é assimilato al pagamento della multa e non comporta il decurtamento di punti sulla patente di guida.
  • Il deposito vi sarà restituito al termine del ricorso se il funzionario del pubblico ministero decide la sua archiviazione o se  il giudice pronuncia il proscioglimento.

Scadenze per contestare

Avete ricevuto un verbale di contravvenzione : beneficiate di una scadenza di 45 giorni per effettuare la procedura Online od inviare il ricorso tramite posta.

Avete ricevuto una cartella esattoriale : beneficiate di una scadenza di 3 mesi per effettuare la procedura Online od inviare il ricorso tramite posta.

Per i verbali inviati all'estero queste scadenze sono prolungate di un mese (articolo 530-2-1 del codice di procedura penale).

Azioni intraprese verso il vostro ricorso

In seguito al verbale di contravvenzione


divder id_Mob42552 Chevron

Qualora il ricorso venga accolto, l'ufficiale del pubblico ministero puó decidere :

  • Sia d'archiviare il verbale di contravvenzione senza procedere : ne sarete informati per posta. Se avete versato un deposito, la lettera preciserà le istruzioni pratiche per il suo rimborso. Riceverete, a questo scopo, un modulo pre-compilato.
  • Sia di procedere davanti al giudice di prossimità. In questo caso vi sono tre alternative :
    • Il giudice vi dichiara penalmente responsabile dell'infrazione : sarete allora condannato(a) ad una multa il cui importo sarà almeno superiore del 10 % all'importo della multa forfettaria (se é stato versato un deposito questo sarà dedotto). La decurtazione del numero di punti previsti dalla contravvenzione.
      In funzione della natura della contravvenzione, potranno essere comminate anche sanzioni accessorie (multa, formazione di sicurezza stradale, divieto di guidare determintati veicoli per 3 anni, sospensione della patente per 3 anni, ecc.).
    • Non fornite la prova del furto, dell'appropriazione indebita di targa od altro elemento di forza maggiore o non fornite tutti gli elementi che permettano d'identificare il vero autore dell'infrazione : il giudice vi condanna allora al pagamento dell'importo della multa (art. L.121-3 del codice stradale). Questa condanna al pagamento della multa non figurerà sul casellario penale, non sarà considerata per la recidiva e non condurrà alla perdita dei punti sulla patente di guida.
    •  Il giudice pronuncia il proscioglimento : se avete versato un deposito potrete chiederne il rimborso con lettera semplice inviata al contabile del Tresoro Pubblico, accompagnata dalla sentenza di proscioglimento e dal vostro R.I.B. bancario. In questo caso i servizi della cancelleria vi consegneranno un modulo pre-compilato per il suo rimborso.

Qualora il ricorso non fosse accolto, l'ufficiale del publico ministero vi invierà una lettera ma la scadenza massima di contestazione non sarà prolungata.

In seguito al ricevimento della cartella esattoriale


divder id_Mob42564 Chevron

Qualora il ricorso venga accolto, l'ufficiale del pubblico ministero deciderà :

  • Sia d'archiviare il verbale di contravvenzione senza procedere : ne sarete informati per posta. Se avete versato un deposito, la lettera preciserà le istruzioni pratiche per il suo rimborso. Riceverete, a questo scopo, un modulo pre-compilato.
  • Sia di procedere davanti al giudice di prossimità. In questo caso vi sono tre alternative :
    • Il giudice vi dichiara penalmente responsabile dell'infrazione : sarete allora condannato(a) ad una multa il cui importo sarà almeno superiore del 10 % all'importo della multa forfettaria (se é stato versato un deposito questo sarà dedotto). La decurtazione del numero di punti previsti dalla contravvenzione.
    • Non fornite la prova del furto, dell'appropriazione indebita di targa od altro elemento di forza maggiore o non fornite tutti gli elementi che permettano d'identificare il vero autore dell'infrazione : il giudice vi condanna allora al pagamento dell'importo della multa (art. L.121-3 del codice stradale). Questa condanna al pagamento della multa non figurerà sul casellario penale, non sarà considerata per la recidiva e non condurrà alla perdita dei punti sulla patente di guida.
    •  Il giudice pronuncia il proscioglimento : se avete versato un deposito potrete chiederne il rimborso con lettera semplice inviata al contabile del Tresoro Pubblico, accompagnata dalla sentenza di proscioglimento e dal vostro R.I.B. bancario. In questo caso i servizi della cancelleria vi consegneranno un modulo pre-compilato per il suo rimborso.

Qualora il ricorso non fosse accolto, l'ufficiale del publico ministero vi invierà una lettera ma la scadenza massima di contestazione non sarà prolungato.

Suite à un avis d’amende forfaitaire délictuelle


divder id_Mob75555 Chevron

Si votre requête est recevable, le service de traitement des avis d’amendes forfaitaires délictuelles la transmettra au procureur de la République du lieu de votre domicile.

Si le procureur de la République estime votre requête fondée, il peut classer la procédure sans suite.

S’il l’estime mal fondée, le procureur saisit le tribunal correctionnel, juridiction compétente pour le jugement des délits. Dans l’hypothèse où le tribunal correctionnel vous déclare coupable de l’infraction qui vous est reprochée, il est susceptible de prononcer une ou plusieurs des peines suivantes :

  • Emprisonnement
  • Amende
  • Confiscation du véhicule ayant servi pour commettre l’infraction
  • Travail d’intérêt général
  • Jours amende
  • Interdiction de conduire certains véhicules y compris ceux pour la conduite desquels le permis de conduire n’est pas exigé
  • Obligation d’accomplir un stage de sensibilisation à la sécurité routière

Azioni intraprese verso il vostro ricorso

In seguito al verbale di contravvenzione


divder id42552 Chevron

In seguito al ricevimento della cartella esattoriale


divder id42564 Chevron

Suite à un avis d’amende forfaitaire délictuelle


divder id75555 Chevron

Qualora il ricorso venga accolto, l'ufficiale del pubblico ministero puó decidere :

  • Sia d'archiviare il verbale di contravvenzione senza procedere : ne sarete informati per posta. Se avete versato un deposito, la lettera preciserà le istruzioni pratiche per il suo rimborso. Riceverete, a questo scopo, un modulo pre-compilato.
  • Sia di procedere davanti al giudice di prossimità. In questo caso vi sono tre alternative :
    • Il giudice vi dichiara penalmente responsabile dell'infrazione : sarete allora condannato(a) ad una multa il cui importo sarà almeno superiore del 10 % all'importo della multa forfettaria (se é stato versato un deposito questo sarà dedotto). La decurtazione del numero di punti previsti dalla contravvenzione.
      In funzione della natura della contravvenzione, potranno essere comminate anche sanzioni accessorie (multa, formazione di sicurezza stradale, divieto di guidare determintati veicoli per 3 anni, sospensione della patente per 3 anni, ecc.).
    • Non fornite la prova del furto, dell'appropriazione indebita di targa od altro elemento di forza maggiore o non fornite tutti gli elementi che permettano d'identificare il vero autore dell'infrazione : il giudice vi condanna allora al pagamento dell'importo della multa (art. L.121-3 del codice stradale). Questa condanna al pagamento della multa non figurerà sul casellario penale, non sarà considerata per la recidiva e non condurrà alla perdita dei punti sulla patente di guida.
    •  Il giudice pronuncia il proscioglimento : se avete versato un deposito potrete chiederne il rimborso con lettera semplice inviata al contabile del Tresoro Pubblico, accompagnata dalla sentenza di proscioglimento e dal vostro R.I.B. bancario. In questo caso i servizi della cancelleria vi consegneranno un modulo pre-compilato per il suo rimborso.

Qualora il ricorso non fosse accolto, l'ufficiale del publico ministero vi invierà una lettera ma la scadenza massima di contestazione non sarà prolungata.

Qualora il ricorso venga accolto, l'ufficiale del pubblico ministero deciderà :

  • Sia d'archiviare il verbale di contravvenzione senza procedere : ne sarete informati per posta. Se avete versato un deposito, la lettera preciserà le istruzioni pratiche per il suo rimborso. Riceverete, a questo scopo, un modulo pre-compilato.
  • Sia di procedere davanti al giudice di prossimità. In questo caso vi sono tre alternative :
    • Il giudice vi dichiara penalmente responsabile dell'infrazione : sarete allora condannato(a) ad una multa il cui importo sarà almeno superiore del 10 % all'importo della multa forfettaria (se é stato versato un deposito questo sarà dedotto). La decurtazione del numero di punti previsti dalla contravvenzione.
    • Non fornite la prova del furto, dell'appropriazione indebita di targa od altro elemento di forza maggiore o non fornite tutti gli elementi che permettano d'identificare il vero autore dell'infrazione : il giudice vi condanna allora al pagamento dell'importo della multa (art. L.121-3 del codice stradale). Questa condanna al pagamento della multa non figurerà sul casellario penale, non sarà considerata per la recidiva e non condurrà alla perdita dei punti sulla patente di guida.
    •  Il giudice pronuncia il proscioglimento : se avete versato un deposito potrete chiederne il rimborso con lettera semplice inviata al contabile del Tresoro Pubblico, accompagnata dalla sentenza di proscioglimento e dal vostro R.I.B. bancario. In questo caso i servizi della cancelleria vi consegneranno un modulo pre-compilato per il suo rimborso.

Qualora il ricorso non fosse accolto, l'ufficiale del publico ministero vi invierà una lettera ma la scadenza massima di contestazione non sarà prolungato.

Si votre requête est recevable, le service de traitement des avis d’amendes forfaitaires délictuelles la transmettra au procureur de la République du lieu de votre domicile.

Si le procureur de la République estime votre requête fondée, il peut classer la procédure sans suite.

S’il l’estime mal fondée, le procureur saisit le tribunal correctionnel, juridiction compétente pour le jugement des délits. Dans l’hypothèse où le tribunal correctionnel vous déclare coupable de l’infraction qui vous est reprochée, il est susceptible de prononcer une ou plusieurs des peines suivantes :

  • Emprisonnement
  • Amende
  • Confiscation du véhicule ayant servi pour commettre l’infraction
  • Travail d’intérêt général
  • Jours amende
  • Interdiction de conduire certains véhicules y compris ceux pour la conduite desquels le permis de conduire n’est pas exigé
  • Obligation d’accomplir un stage de sensibilisation à la sécurité routière
logo link pratici

link pratici